Angebote zu "Italiano" (9 Treffer)

Kategorien

Shops

Storia D'apollonio Di Tiro
14,39 € *
ggf. zzgl. Versand

Erscheinungsdatum: 27.06.2013, Medium: Taschenbuch, Einband: Kartoniert / Broschiert, Titel: Storia D'apollonio Di Tiro, Titelzusatz: Romanzo Greco, Dal Latino Ridotto in Volgare Italiano Nel Secolo XIV, Verlag: HardPress Publishing, Sprache: Italienisch, Schlagworte: HISTORY // General, Rubrik: Geschichte, Seiten: 172, Informationen: 423:B&W 6 x 9 in or 229 x 152 mm Perfect Bound on White w/Matte Lam, Gewicht: 240 gr, Verkäufer: averdo

Anbieter: averdo
Stand: 29.05.2020
Zum Angebot
Italiano e latino in chiesa, Hörbuch, Digital, ...
9,95 € *
ggf. zzgl. Versand

Italiano e latino in chiesa" contiene interamente le tracce audio dell'omonimo volume curato da Angelo Chiuchiù, Giuseppe Asciak Pace e Marion Asciak Pace. Si tratta di uno strumento utilissimo per chi studia la lingua italiana in ambito ecclesiastico e per tutti i fedeli che vogliono ascoltare testi sacri con la corretta dizione e intonazione. Oltre alla lingua italiana i testi sono letti anche in latino. L'audiobook è suddiviso in due parti: le preghiere / preces e la messa / Ordinarium Missae. I testi sono letti per l'italiano da Marco Brancato e per il latino da Padre Maurizio Verde, direttore dei Cantori di Assisi; le musiche originali sono del M° Stefano Ragni. 1. Italian. Marco Brancato, Maurizio Verde. http://samples.audible.de/bk/gowa/000003/bk_gowa_000003_sample.mp3.

Anbieter: Audible
Stand: 29.05.2020
Zum Angebot
Torna a casa, Lessico! La serie completa, Hörbu...
9,95 € *
ggf. zzgl. Versand

Torna a casa, Lessico! Si parla di parole, in brevi episodi. Emergono in racconti, sfilano per temi. Etimologie, storie, significati, sfumature di significati, narrazioni. Un intrattenimento di parole utili al pensiero e alla vita, che non avete mai sentito così. Possiamo dirlo? Qualcosa di nuovo. Dall'autore del sito "Una parola al giorno". Lista degli episodi: Al fuoco; All'arrembaggio! Coi migliori sentimenti; Come organizzare una giostra medievale; Evviva i Longobardi!; Il cielo notturno; Il mito quando non te lo aspetti; Il nostro amico Ippocrate; In palestra; Italiano nipponico; Latino gagliardo; Le bestie del mito; Le meraviglie che dici (sette, del mondo antico); Le parole della parmigiana di melanzane; Le parole per votare; Le più belle parole della filosofia antica; Ospiti a cena; Parole coniate; Parole di successo dell'antica Roma; Per antonomasia; Potenti esotici; Prototecnologie; Quattro stronzi e i loro iponimi; Questo è il campo.   Questo podcast vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale. 1. Italian. Ludovico Fededegni. http://samples.audible.de/bk/asop/000232/bk_asop_000232_sample.mp3.

Anbieter: Audible
Stand: 29.05.2020
Zum Angebot
Le Metamorfosi [The Metamorphoses], Hörbuch, Di...
9,95 € *
ggf. zzgl. Versand

Le Metamorfosi descrivono molte trasformazioni di persone in alberi, bestie, pietre o stelle (o viceversa), ma operano loro stesse una metamorfosi più attraente: quella dei miti greci in piccole novelle fantastiche, con personaggi vivi e svariati per temperamento, raziocinio ed emotività. Nemmeno il successivo appannarsi del prestigio di Ovidio ha mai esaurito la lista dei riverberi letterari delle Metamorfosi, fino a ieri – probabilmente fino a domani. La narrativa di Ovidio è disinvolta, amichevole e arguta; però accade che le doti oratorie di contorno, che egli non esita a sfoggiare, a tratti la inceppino e l’allontanino dal lettore. Nella traduzione di Serafino Balduzzi trovate una parafrasi, che non ambisce a risolvere il problema, ma si accontenta di scavalcarlo: fruga dentro il tessuto letterario per estrarne, in italiano amichevole contemporaneo, quanto vi si trova di latino amichevole tardo augusteo. Qua omette amplificazioni o allusioni che hanno perduto risonanza, là incorpora chiarimenti per evitare note. Vedete, Ovidio in persona conclude il poema con un vaticinio (che si direbbe spaccone, se gli eventi non lo accreditassero): morirà anche lui come tutti, ma i suoi versi no, quelli dureranno come stelle nel cielo. Vivrà in quest’opera “per omnia saecula” dovunque arrivi l’impero romano. Ma non suppone, di aver eretto un monumento più durevole del bronzo; lui fa affidamento sulla gente: “ore legar populi”, “la gente continuerà a leggermi ad alta voce”. Ecco: defunto l’impero, appannata la familiarità con la mitologia greca e con il talento retorico latino, questo adattamento barbaro insegue il desiderio di continuare a leggere il poema ad alta voce.Voce di Silvia Cecchini; musiche originali di Ivan Genesio. L'introduzione è letta da Serafino Balduzzi. Please note: This audiobook is in Italian. 1. Italian. Silvia Cecchini. http://samples.audible.de/bk/glip/000079/bk_glip_000079_sample.mp3.

Anbieter: Audible
Stand: 29.05.2020
Zum Angebot
I Canti di Castel Vecchio [Songs of Castel Vecc...
9,95 € *
ggf. zzgl. Versand

La prefazione illumina sulle intenzioni dell'autore e sul significato dell’opera: «Crescano e fioriscano intorno all’antica tomba della mia giovane madre myricae autunnali […] Mettano queste poesie i loro rosei calicetti intorno alla memoria di mia madre, di mia madre che fu così umile, e pur così forte, sebbene al dolore non sapesse resistere se non più di un anno. Io sento che a lei devo la mia abitudine contemplativa cioè, qual ch’ella sia, la mia attitudine poetica. Non posso dimenticare certe sue silenziose meditazioni in qualche serata, dopo un giorno di faccende, avanti i prati della Torre. Ella stava seduta sul greppo; io appoggiavo la testa sulle sue ginocchia. E così stavamo a sentir cantare i grilli e a vedere soffiare i lampi di caldo sull’orizzonte. Io non so più che cosa pensassi allora: essa piangeva. Pianse poco più di un anno, e poi morì.»I Canti di Castelvecchio sono una raccolta pascoliana del 1903: il titolo pare voglia creare un collegamento con i "Canti" leopardiani, suggerendo così, secondo l'interpretazione di Giuseppe Nava, l'ambizione ad una poesia più elevata. Castelvecchio è la frazione di Barga, in Media Valle del Serchio, nel quale Pascoli aveva acquistato una casa in cui soggiornò molto a lungo, dedicandosi alla poesia e agli studi di letteratura classica (sono famose, e tuttora visibili, le tre scrivanie per lavorare nelle tre lingue, italiano, latino, greco). Qui gli parve di aver finalmente ricostituito il "nido" distrutto di San Mauro. I Canti di Castelvecchio sono fitti di richiami autobiografici e di rappresentazioni della vita in campagna. Il motto iniziale è il medesimo di Myricae: "arbusta iuvant humilesque myricae" (piacciono gli arbusti e le umili tamerici; ma Pascoli traduce myricae con "cesti" o "stipe"). In tal modo, Pascoli recupera il legame con la raccolta precedente e la poetica del "fanciullino", accentuandone però la valenza simbolica.Please note: This audiobook is in Italian. 1. Italian. Valentina Lenzi. http://samples.audible.de/bk/brnt/000027/bk_brnt_000027_sample.mp3.

Anbieter: Audible
Stand: 29.05.2020
Zum Angebot
Compendiosa narratione dello stato della missio...
1,99 € *
ggf. zzgl. Versand

Prospero Intorcetta (Platia, 28 agosto 1625 – Hangzhou, 3 ottobre 1696) è stato un missionario e gesuita italiano primo a tradurre in Europa le opere di Confucio. Nacque a Platia (l'odierna Piazza Armerina in Sicilia) il 28 agosto 1625. A sedici anni fu accolto nel collegio dei gesuiti di Catania dove operava lo zio Francesco Intorcetta, apprezzato teologo. Si spostò poi nel Collegio di Messina dove fu ordinato sacerdote. Dopo un breve periodo passato a Palermo decise di recarsi come missionario in Cina. Egli raggiunse la Cina nel 1659, insieme con il gesuita francese Philippe Couplet, e operò nella missione di Jianchang (l'odierna Nanchang) nella regione dello Jiangxi. Intorcetta fu un appassionato studioso della filosofia cinese e un profondo conoscitore delle opere di Confucio. Fu il primo tra gli europei a tradurne in latino le opere. Pubblicò nel 1662 i suoi appunti relativi allo studio dei Quattro libri, dal titolo Il senso della saggezza cinese, come spiegato da frate Ignacio da Costa, portoghese, della Compagnia di Gesù, e resi pubblici da frate Prospero Intorcetta, siciliano, della stessa Compagnia. Nel 1667, pubblicò Sinarum scientia politico-moralis, e nel 1687 pubblicò a Parigi Confucio Sinarum philosophus sive scientia sinensis insieme a Philippe Couplet. L'opera Sinarum scientia politico-moralis è costituita da 32 pagine e di questa esistono solo otto esemplari nel mondo, custoditi nelle più importanti biblioteche. Per mezzo di questa opera si aprì un'importante finestra di conoscenza sulla filosofia orientale che diede l'abbrivio a innumerevoli altri studi verso un mondo e un modo di essere quasi completamente sconosciuto. Intorcetta fu un prolifico scrittore e traduttore. Produsse molte traduzioni latine di opere classiche della letteratura cinese e tradusse in cinese la regola gesuita e gli Esercizi Spirituali di Sant'Ignazio di Loyola. Morì ad Hangzhou il 3 ottobre 1696 all'età di 71 anni. Sulla sua tomba, nella città di Hangzhou, volle che si scrivesse: Di nazione siciliano, di patria piazzese, Yn-to-Ce Kio-ssè (la trascrizione fonetica del suo nome: Intorcetta il piazzese).

Anbieter: buecher
Stand: 29.05.2020
Zum Angebot
Compendiosa narratione dello stato della missio...
1,99 € *
ggf. zzgl. Versand

Prospero Intorcetta (Platia, 28 agosto 1625 – Hangzhou, 3 ottobre 1696) è stato un missionario e gesuita italiano primo a tradurre in Europa le opere di Confucio. Nacque a Platia (l'odierna Piazza Armerina in Sicilia) il 28 agosto 1625. A sedici anni fu accolto nel collegio dei gesuiti di Catania dove operava lo zio Francesco Intorcetta, apprezzato teologo. Si spostò poi nel Collegio di Messina dove fu ordinato sacerdote. Dopo un breve periodo passato a Palermo decise di recarsi come missionario in Cina. Egli raggiunse la Cina nel 1659, insieme con il gesuita francese Philippe Couplet, e operò nella missione di Jianchang (l'odierna Nanchang) nella regione dello Jiangxi. Intorcetta fu un appassionato studioso della filosofia cinese e un profondo conoscitore delle opere di Confucio. Fu il primo tra gli europei a tradurne in latino le opere. Pubblicò nel 1662 i suoi appunti relativi allo studio dei Quattro libri, dal titolo Il senso della saggezza cinese, come spiegato da frate Ignacio da Costa, portoghese, della Compagnia di Gesù, e resi pubblici da frate Prospero Intorcetta, siciliano, della stessa Compagnia. Nel 1667, pubblicò Sinarum scientia politico-moralis, e nel 1687 pubblicò a Parigi Confucio Sinarum philosophus sive scientia sinensis insieme a Philippe Couplet. L'opera Sinarum scientia politico-moralis è costituita da 32 pagine e di questa esistono solo otto esemplari nel mondo, custoditi nelle più importanti biblioteche. Per mezzo di questa opera si aprì un'importante finestra di conoscenza sulla filosofia orientale che diede l'abbrivio a innumerevoli altri studi verso un mondo e un modo di essere quasi completamente sconosciuto. Intorcetta fu un prolifico scrittore e traduttore. Produsse molte traduzioni latine di opere classiche della letteratura cinese e tradusse in cinese la regola gesuita e gli Esercizi Spirituali di Sant'Ignazio di Loyola. Morì ad Hangzhou il 3 ottobre 1696 all'età di 71 anni. Sulla sua tomba, nella città di Hangzhou, volle che si scrivesse: Di nazione siciliano, di patria piazzese, Yn-to-Ce Kio-ssè (la trascrizione fonetica del suo nome: Intorcetta il piazzese).

Anbieter: buecher
Stand: 29.05.2020
Zum Angebot
Dormi bene piccolo lupo - Suaviter dormi lupe p...
3,99 € *
ggf. zzgl. Versand

Dormi bene piccolo lupo - Suaviter dormi lupe parve (italiano - latino) ab 3.99 EURO Libro per bambini bilinguale

Anbieter: ebook.de
Stand: 29.05.2020
Zum Angebot